Re/Max Opzione Casa Blog
Deposito prezzo del notaio

Deposito prezzo del notaio, come funziona?

Cos’è il deposito prezzo del notaio, e come funziona?

Deposito prezzo del notaio La legge sulla Concorrenza n.124/2017 ha predisposto il cosiddetto deposito prezzo dal notaio legge n. 124/2017 art 1 co. 63 e ss. Questo stabilisce che quando è in atto una compravendita di un immobile le parti, o una soltanto di loro, possono richiedere il deposito prezzo al notaio.

 

Nel caso in cui questo avvenga tutte le somme corrisposte dal acquirente al venditore devono confluire su un apposito conto del notaio, e lì rimarranno fino a quando il passaggio di proprietà non sarà concluso, quindi fino alla trascrizione dell’atto.

Cos’è il deposito prezzo del notaio?

Il deposito prezzo del notaio consiste nel trasferire temporaneamente il denaro necessario all’acquisto dell’immobile, dal compratore al notaio. Sarà quindi depositato in un conto apposito e sarà poi il notaio a versare la somma al venditore soltanto dopo che l’atto di compravendita sarà stato trascritto.

Questa legge è entrata in vigore il 29 agosto 2017, ma è retroattiva, quindi ha effetto anche sulle compravendite effettuate prima di questa data.

Come funziona il deposito prezzo del notaio?

Sono stati stabiliti alcuni principi per l’applicazione di questa legge:

  • deve esistere un conto corrente creato appositamente dal notaio per raccogliere le somme di denaro ricevute dal compratore e gli interessi che ne vengono ricavati devono essere versati sotto forma di tasse allo Stato; non possono quindi essere utilizzati in nessun altro modo dal notaio.
  • Deposito del prezzo da notaionel caso in cui il notaio sia anche debitore, le somme depositate nel conto creato per il deposito prezzo non possono essere pignorate dai creditori.
  • il denaro che si trova in questo conto apposito non entra in alcun modo a far parte del patrimonio del notaio o della sua famiglia e neanche dell’eredità nel caso della sua morte.
  • nel caso in cui le parti, o una soltanto di esse, richiedano il deposito prezzo il notaio non può rifiutarsi, come non può decidere di non accettare eventuali somme che gli vengono consegnate per estinguere eventuali passività sull’immobile.

Salva

Salva

Salva

Salva

Commenta