OpzioneCasa
Legge finanziaria 2018

Legge finanziaria 2018: quale destino per i bonus casa?

Lo scopo principale del nuovo disegno di legge sembra essere quello di conferire stabilità ai bonus per le ristrutturazioni, dando continuità nel tempo alle detrazioni fiscali.

Bonus casa: tutto quel che c’è da sapere per il 2018

Legge finanziaria 2018 Con la fine dell’anno ecco che arrivano le prime indiscrezioni per quanto riguarda la Legge di Bilancio 2018 che entrerà in vigore a partire da gennaio.Già nei mesi scorsi si era ampiamente discusso su quali sarebbero stati i nuovi bonus per la casa e le ulteriori agevolazioni per i contribuenti.

 

Bonus per le ristrutturazioni ed ecobonus

EcobonusLa nuova Legge di Bilancio consente di usufruire di una proroga degli incentivi attualmente in vigore per tutto il 2018. Gli interventi di restauro e ristrutturazione degli immobili che saranno avviati entro la fine del nuovo anno avranno una riduzione Irperf fino al 50% delle spese, cifra che sarà calcolata su un limite massimo di 96.000 euro.

Per quel che riguarda invece gli ecobonus, sono state introdotte delle novità a proposito delle aliquote di applicazione. Infatti non è più prevista un’unica aliquota per i vari tipi di lavori ma quelli che hanno avuto minor resa in termini di efficienza energetica avranno agevolazioni solo del 50%. Al contrario, per gli interventi che hanno ottenuto risultato energetici migliori, come i pannelli solari, il bonus rimane al 65%.

Sismabonus ed il nuovo bonus verde

Bonus verdePer chi è deciso ad effettuare interventi volti alla messa in sicurezza degli edifici in caso di terremoti, non ci saranno grandi cambiamenti rispetto al sismabonus del 2017 e si avrà sempre il 70-80% di detrazione Irpef, a seconda se la riduzione di rischio sia di una o due classi.

 

La novità è soltanto nella possibilità di utilizzare il bonus anche per le case popolari, con l’85% massimo di detrazione. Nella Legge Finanziaria è stato poi introdotto per la prima volta il Bonus Verde, il quale consente di avere incentivi fiscali per la ristrutturazione di recinzioni, giardini ed aree verdi.

Ogni condominio o singolo edificio potrà usufruire di una riduzione del 36% delle spese complessive, fino a 5.000 euro.

Commenta